In questo articolo ti spiegherò come configurare un doppio monitor su Windows 10, in modo da compiere due operazioni:

- puoi estendere l'area di lavoro del tuo desktop sul monitor esterno, ed avere quindi un'area di lavoro più ampia (dove posizionare i tuoi programmi e finestre)

- puoi duplicare l'area di lavoro del tuo desktop, sul monitor esterno più grande (che può essere un grande monitor per computer da 27 pollici oppure un televisore con risoluzione Full HD o 4K, ideale per proiettare immagini ad alta risoluzione)


Di solito lavorare con più monitor sul computer è un'esigenza che nasce dal fatto di visualizzare informazioni diverse su due programmi differenti, oppure comunque per professionisti o sviluppatori software che usano quotidianamente software con numerose finestre che coesistono nella stessa schermata.

Molti miei colleghi sviluppatori software utilizzano il doppio monitor quando sono negli uffici, alcuni per duplicare le immagini del computer portatile su un monitor più grande, altri proprio per estendere il desktop del computer sul monitor esterno, ed avere uno spazio maggiore dove lavorare e posizionare le varie finestre.


In questa guida ti mostrerò tutti i passaggi da effettuare per collegare il monitor al computer e poi per configirare il sistema operativo in modo da duplicare il monitor oppure estendere il monitor del portatile.

I passaggi da seguire per configurare un doppio monitor sono molto semplici sia su Windows che su Mac OS.

IMPOSTARE LO SCHERMO PRINCIPALE

Se vuoi lavorare con un monitor esterno collegato al computer portatile e vuoi spegnere il monitor del computer portatile, sappi che è possibile impostare il monitor esterno come monitor principale.

In questo caso puoi socchiudere il computer portatile e magari utilizzare una tastiera BlueTooth al posto di usare la tastiera del portatile.

Il monitor esterno più grande sarà il monitor principale dove lavorerai.


Stessa cosa vale se hai collegato il computer portatile ad una televisione moderna (Full HD o 4K), puoi voler impostare il televisore come monitor principale e di conseguenza il monitor del tuo portatile si spegnerà.

Lavorerai guardando pertanto solo il monitor principale esterno (la televisione).


ESTENDERE IL MONITOR DEL COMPUTER CON SCHERMI ESTERNI

Usare un doppio monitor oppure estendere il monitor del computer con schermi aggiuntivi (uno o più di uno) torna utile a tutte quelle persone che hanno l'esigenza di di avere uno spazio di lavoro maggiore, oppure di visualizzare informazioni diverse su due monitor.


Lavorare con doppio monitor potrebbe tornare sicuramente utile a:

- montatori video

- montatori audio e produttori musicali

- gestori di Karaoke e DJ

- sviluppatori software

- grafici e illustratori che utilizzano programmi di grafica

- disegnatori 3D ed esperti di rendering

- operatori di borsa per controllare in tempo reale quotazioni e grafici diversi su vari schermi

Questi sono solo alcuni esempi di categorie di professionisti che hanno spesso l'esigenza di estendere l'area di lavoro del desktop.


Ma ora entriamo nel vivo di questa guida in cui ti spiegherò:

- come riconoscere la porta video del computer (per collegare il monitor esterno)

- come riconoscere la porta video di ingresso del tuo monitor esterno

- come scegliere il cavo video giusto ed eventuali adattatori per poter collegare via cavo il computer portatile al monitor esterno